Spaghetti con nero di seppia, mazzancolle & datterini

Vino in abbinamento: Cartizze Brut Pdc

La proposta di oggi è un piatto semplice ma di grande impatto, un primo piatto di pesce che riuscirà a stupire i vostri ospiti: Spaghetti con nero di seppia, mazzancolle e datterini. Come vino in abbinamenro consigliamo il nostro Cartizze Brut Pdc.

 

Difficoltà: bassa
Preparazione: 25 min
Porzioni: 2 persone

 

Ingredienti

  • 180 g Spaghetti grossi N 5
  • 1 Sacchetto di nero di seppia (4 gr.)
  • 15 Mazzancolle
  • 10 Pomodorini datterini
  • Vino bianco per la preparazione, preferibilmente secco, q.b.
  • 1 Spicchio di aglio
  • Olio Extravergine di oliva q.b.
  • Sale e pepe q.b.

 

Procedimento
Cominciate pulendo le mazzancolle, tagliate poi i pomodorini e poneteli da parte. Nel frattempo, portate ad ebollizione l’acqua per la pasta.

 

In una padella versate un filo d’olio Extravergine di oliva assieme allo spicchio di aglio e fate rosolare per qualche minuto a fiamma moderata. Successivamente togliete l’aglio e aggiungete le mazzancolle.
Fatele rosolare circa 2 minuti per lato, poi sfumatele con il vino bianco. Una volta evaporato il vino, aggiungete nella padella anche i pomodorini. Aggiustate di sale e pepe e fate cuocere per qualche minuto fino a quando i pomodorini diventano di consistenza tenera. Se lo ritenete necessario, aggiungete qualche cucchiaio di acqua di cottura. A questo punto tenete da parte alcune mazzancolle e pomodorini e utilizzateli per impiattare.

 

Scolate gli spaghetti circa 2 minuti prima del tempo indicato sulla confezione e versateli nella padella con i pomodorini e le mazzancolle. Aggiungete il nero di seppia e fate saltare il tutto a fiamma medio-alta; gli ingredienti devono risultare ben amalgamati.

 

La pasta è pronta per essere impiattata: utilizzate anche le mazzancolle e i pomodorini tenuti da parte.

 

Quale vino abbinare a questo piatto?

 

Le mazzancolle, ingrediente fondamentale della nostra ricetta di oggi, si accompagnano molto bene ad un vino spumante fresco con ampia sapidità in grado di contrastare la leggera dolcezza che caratterizza i crostacei. Consigliamo dunque una versione di spumante secco come il nostro Cartizze Brut Pdc, 5 g/L di residuo zuccherino. Ottimo come vino da aperitivo e da pasto, in modo particolare se abbinato a cibi saporiti e piatti a base di pesce.